Giorno del dono IID

 

Manca poco al convegno "L'Italia che dona", in occasione del quale verrà lanciato ufficialmente il Giorno del Dono 2016, svelando programma, strumenti e protagonisti dell'iniziativa nazionale che ancora una volta vuole valorizzare il dono in tutti i suoi aspetti culturali, sociali ed economici. L'appuntamento è per venerdì 10 giugno alle ore 10:00, presso l'Auditorium Assolombarda di Via Pantano 9 a Milano, con molte novità tutte in vista del #DonoDay2016.

“All’evento parteciperanno i protagonisti dell’edizione 2016: i rappresentanti del mondo della società civile, delle imprese, del Terzo Settore, tutti a testimoniare l’impegno verso un cambio culturale che mette al centro la gratuità come spinta per l’avvio di relazioni sane e positive, alla base di una società democratica aperta e responsabile.” Cosi Edoardo Patriarca, Presidente dell'Istituto Italiano della Donazione (IID), ci introduce a DonoDay 2016. Patriarca infatti aprirà i lavori presentando lo stato dell’arte sulla seconda edizione del Giorno del Dono.

Tra i protagonisti vedremo Luigi Bobba, Sottosegretario Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, il quale presenterà le novità presenti nella Riforma del Terzo Settore appena approvata, soprattutto per quanto riguarda le donazioni e le agevolazioni previste.

Anche Diana Bracco, Presidente Fondazione Sodalitas, porterà il suo contributo, dando voce al mondo delle imprese socialmente responsabili, da anni sempre di più protagoniste nel trovare soluzioni innovative insieme al Terzo Settore per la risoluzione di problemi sociali.

Tra i rappresentanti del Terzo Settore, interverranno Pietro Barbieri, Portavoce Forum del Terzo Settore e Stefano Tabò, Presidente Csvnet.

Non mancherà il punto di vista delle fondazioni bancarie, da sempre sostenitrici dell’IID: Marco Demarie per la Compagnia di San Paolo e Dario Bolis per la Fondazione Cariplo.

Tra gli ospiti anche Nicoletta Parisi, Membro del Consiglio dell'Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC), Adriano Coni, Responsabile Segretariato Sociale Rai e Massimo Ciampa, Segretario Generale Mediafriends.

Durante l’evento Cinzia Di Stasio, Segretario Generale IID, presenterà le diverse modalità per aderire al Giorno del Dono rivolte a tutti: scuole, comuni, territori, semplici cittadini, associazioni e onlus. Attraverso una piattaforma dedicata, studiata probono insieme a Nonprofit Solutions, partner tecnico dell’iniziativa, tutto il paese sarà chiamato a raccontare la propria esperienza di dono e ad organizzare iniziative nelle due settimane del dono dal 26 settembre al 7 ottobre. L’IID costruirà la mappa dell’Italia che Dona, raccogliendo e valorizzando le iniziative sul territorio che risponderanno alla chiamata.

La moderazione dell’evento è a cura di Giovanna Rossiello, conduttrice di Tg1 fa la cosa giusta, Media partner dell’iniziativa.

E’ già stato riconfermato il patrocinio di Anci, Miur, Città Metropolitana di Milano ed è stato ottenuto il nuovo patrocinio di Segretariato Sociale Rai e ACRI.

Inoltre durante l’evento verrà lanciata ufficialmente la partnership con il Banco Popolare. Il gruppo bancario infatti, già socio sostenitore di IID, ha deciso di aderire al Giorno del Dono sostenendo economicamente le attività per il 2016.

Saranno Media partner, oltre a Tg1 fa la cosa giusta, anche Avvenire, Vita, Redattore Sociale, Altreconomia, Volontariato Oggi, Skuola.net, Il Giornale della Protezione Civile, Felicità Pubblica.

 

Comunicato stampa ricevuto dall'Istituto Italiano della Donazione

10 dicembre presentazione ricerca sui comportamenti di donazione a Padova

 

Giovedì 10 dicembre, alle 11.30 presso la Sala Rossini del Caffè Pedrocchi di Padova verrà presentata l'indagine "Attitudini e sensibilità dei padovani alle donazioni e al sostegno di strutture e attività di cura" realizzata dall'ULSS 16 di Padova e la Fondazione Casa dei Colli Onlus

L'indagine è stata svolta da LAN - Local Area Network Srl - su un campione di 1.000 abitanti della provincia di padova dal 3 al 16 settembre. Il sondaggio ha rilvevato quanto sia sviluppata, nei padovni, la disponibilità alla donaizone. Il risultato è apparso, fin dall'inizio della rilevazione, estremamenete importante per l'interesse e la disponibilità dimostrata dagli intervistati: la comparazione con le medie nazionali mette in rilievo quanto a Padova e provincia sia sviluppata questa peculiarità. Sociologicamente e giornalisticamente il dato è di grande valore.

Durante la presentazione dell'indagine interverrà Luca Romano (LAN) per illustrare le caratteristiche rilevanti dell'indagine. Seguirà una discussione moderata da Elio Silva (giornalista del Sole 24 ore) tra Vittorio Filippi (sociologo) e Luciano Zanin (presidente ASSIF).

L'evento sarà seguito da un aperitivo offerto da Coldiretti Padova.

Per maggiori informazioni: fondazione@casaicolli.it

 

giornata dono iid

 

"Il nostro Paese ha dato e continua a dare grandi testimonianze di gratuità e generosità. Queste costituiscono un patrimonio civile, culturale, di valore inestimabile, che incide sulla qualità della nostra vita, migliorandola, contribuendo alla coesione sociale". Così il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha salutato il primo giorno nazionale del Dono istituito per legge dal Parlamento italiano nel luglio scorso. "La gratuità - ha aggiunto Mattarella- non è generata dall'istinto. Tante paure del nostro tempo ci spingono piuttosto verso l'egoismo e la conservazione. Il dono ha bisogno di cuore e ragione. Donare può suscitare una speranza, può ricostruire legami, può diffondere quella fiducia che poi ritorna a beneficio di tutti. Il dono costruisce comunità, contrasta l'odio, semina serenità e pace".


Più di settanta le iniziative che si sono svolte in tutta Italia, con l'evento centrale a Milano nell'ambito di Expo 2015 organizzato dall'Istituto Italiano della Donazione (IID) in collaborazione con i suoi soci, i Comuni e le scuole aderenti al Giorno del Dono e il Corriere della Sera che ha ospitato a Casa Corriere in Expo l'evento clou.

Ad introdurre la giornata il presidente dell'IID Edoardo Patriarca che ha parlato di dono come di "principio costituzionale, fondativo della Repubblica". "Il dono -ha aggiunto Patriarca- ci offre la possibilità di stare insieme, di costruire legami e relazioni e di scambiarci non solo beni e dei servizi, ma di ricostruire quella fiducia nella società e negli altri che il nostro Paese sta perdendo. Solo se saremo più comunità riusciremo a vincere le sfide che abbiamo davanti. Da domani lavoreremo a costruire il Giorno del Dono 2016, aumentando sempre di più il nostro impegno per la cultura del dono".

E insieme a Patriarca sono stati nel pomeriggio il comico Enrico Bertolino, il cantautore Roberto Vecchioni e i giornalisti Giangiacomo Schiavi e Luca Mattiucci ad animare l'evento a Casa Corriere in Expo.

"Donare apparentemente è perdere qualcosa - ha detto Vecchioni -, ma in realtà ti fa sentire parte di comunità di persone. Per questo è importante educare al dono fin da bambini". "La capacità e l'intelligenza di donare - ha aggiunto Vecchioni - deriva da qualcosa che in Italia manca sempre di più: la cultura intesa nel senso più puro della parola. La cultura ci insegna a capire gli ipocriti e i falsi. I bambini devono sapere da piccoli cosa è il mondo, perché quando sei un conoscitore della cultura diventi un lettore di anime". Bertolino ha parlato dei progetti della sua onlus in Brasile e ironizzato con leggerezza e acume sul tema del giorno, mentre un altro messaggio prezioso è giunto dall'atleta paraolimpica Giusy Versace. "Sono felice di questa iniziativa - ha detto Versace -, il dono è una cosa importante, per me il dono è vivere il presente. Ho perso le gambe dieci anni fa, ma non mi arrabbio con la vita, ringrazio Dio per avermi dato questa vita. La vita stessa è un dono così meraviglioso che la gente dimentica di quanto sia prezioso. Date valore a tutte le cose che avete senza perdere tempo".

L'Istituto Italiano della Donazione ha premiato le scuole e i Comuni che hanno dato il loro contributo alla giornata. Fra i tanti Comuni - 161 sono quelli che hanno aderito grazie al sostegno e all'impulso dell'Anci e del suo presidente Piero Fassino -, i riconoscimenti sono andati alle amministrazioni di Poggio Torriana (Rimini), San Paolo di Jesi (Ancona) e Crema (Cremona). Mentre il contest video, introdotto dal saluto del Ministro Stefania Giannini e in collaborazione con il MIUR "Donare molto di più di un semplice dare" ha visto premiare tre fra i quaranta video di altrettante scuole in concorso (premio giuria tecnica, premio IID e premio giuria popolare). Il premio giuria tecnica è andato al liceo linguistico Alberico Gentili di San Ginesio in provincia di Macerata. Ad insegnati e ragazzi ha consegnato il premio la giornalista cinematografica Claudia Catalli. Gli altri due premi sono stati assegnati rispettivamente al Liceo Classico Leopardi di Recanati e all'Istituto Comprensivo Lorenzo Milani di Policoro (Matera). Una menzione speciale è stata consegnata all'associazione Don Baroni Onlus di Lucca e alle scuole del territorio che si sono impegnate per celebrare il Giorno del Dono, incidendo anche un pezzo musicale intitolato Inno del Dono.

i venerdi del fundraising

Il Master in Fundraising dell'Università di Bologna - sede di Forlì ha organizzato una serie di appuntamenti gratuiti "i venerdì del fundraising" per scoprire la professione del fundraiser e le opportunità che il Master offre.

Gli appuntamenti sono: 

  • 2 ottobre dalle 10.00 a Bologna il workshop "Fundraiser: la professione che ti cambia la vita"
  • 9 ottobre dalle 14.00 la Skypecall "Una chiaccierata. Un fundraiser professionista2
  • 16 ottobre dalle 14.30 a Forlì l'Open Day con presentazione del Master "Vita da fundraiser: ieri studenti, oggi professionisti"
  • 23 ottobre e 13 novembre dalle 9.00 la Skypecall "Una chiacchierata con... Adele Guardigli"
  • 30 ottobre e 20 novembre dalle 14.00 la Skypecall "Una chiacchierata con... Valerio Melandri"
  • 6 novembre dalle 14.00 la Skypecall "Una chiacchierata con... uno studente dell'anno in corso"

 

Per maggiori informazioni vai sul sito http://www.master-fundraising.it/214-Incontriamoci/ oppure scrivi a master@fundraising.it

 

iid dono

Il 9 luglio scorso si è concluso il relativo iter parlamentare ed ora il GIORNO DEL DONO è legge della Repubblica Italiana. L'Istituto Italiano della Donazione sta lavorando per organizzare le attività per GIORNO DEL DONO 2015, la prima vera giornata nazionale dedicata al dono, che avrà luogo il 4 ottobre 2015 presso Cascina Triulza, nella speciale cornice di Expo Milano 2015.

Per celebrare al meglio questo appuntamento l’IID ha lanciato la campagna #ilDonoXme: dopo il coinvolgimento attivo delle scuole, #ilDonoXme entra ora nel vivo grazie al contributo dei Soci IID, che stanno realizzando video dedicati al GIORNO DEL DONO, grazie al coinvolgimento di donatori e volontari.

Leggi tutto...

luce sul sociale fermi

Anche ASSIF aderisce al primo social media bombing targato Ferpi del 10 giugno alle ore 09.00 per sensibilizzare il mondo della comunicazione a sostenere l’iniziativa Luce sul Sociale, un crowdfunding che ha come obiettivo la realizzazione di un eBook con il glossario 365 parole per comunicare il sociale e un cruscotto di indicatori di misurazione dell’efficacia e dell’efficienza delle capacità di relazione delle organizzazioni non profit.

Entrambe le attività (glossario e cruscotto) sono state realizzate in collaborazione con il Tavolo di confronto con il Terzo Settore a cui hanno partecipato importanti associazioni non profit. Il cruscotto di indicatori di misurazione dell’efficacia e dell’efficienza della capacità di relazione delle organizzazioni non profit è il risultato dell’impegno di Stefania Romenti (docente dell’Università IULM ed esperta del tema) e della collaborazione di alcune associazioni non profit.

Nell’ambito del progetto di crowdfunding Luce sul Sociale, chi dona 10 € riceverà in anteprima l’e-book; chi dona 20 € potrà anche partecipare alla Master Class, dedicata ad approfondire strumenti e tecniche della comunicazione sociale. In tutti i casi il nome del donatore comparirà nella pubblicazione tra i ringraziamenti.

Leggi tutto...

Festival del fundraising 2015 iscrizioni

 

Nuovo, ispirato, travolgente... torna 6-7-8 maggio 2015 l'ottava edizione del Festival del Fundraising, l’evento più atteso dalla community dei fundraiser.

 

Tante le novità: più esperienze internazionali, storie e volti nuovi, un'attenzione particolare alle piccole organizzazioni nonprofit e sempre più occasioni di confronto. In particolare:

  • 15 ore di formazione unica con la possibilità di personalizzare il proprio percorso durante i tre giorni
  • 32 workshop, 24 casi pratici e 12 tavoli di discussione tra cui scegliere quello di cui hai bisogno
  • 17 ore di networking per stare con i colleghi e condividere buone pratiche, idee e novità

In tre parole: ISPIRAZIONE.ENERGIA.CONFRONTO.

Leggi tutto...

di Stefano Malfatti direttamente da IFC

 

Straordinaria chiusura della convention!
Stamattina ho scelto di sentire Tony Elischer, straordinario professionista inglese e grande trascinatore. Con una lunga ma semplice carrellata di case history ha convinto la platea con la bontà dell'utilizzo della multicanalità per spingere e promuovere le cause. Best and bad practice dal mondo per condurre al meglio le proprie campagne, raccomandando sempre l'utilizzo di almeno 6 canali e non 2 come nella consuetudine della maggior parte delle organizzazioni non profit. Di sicuro una sferzata al mondo del fundraising e la raccomandazione ai fundraiser di essere sempre assolutamente innovativi per non restare dei dinosauri. Straordinario.

 b0ierjrccaa6fnh

Photo by @MalfSte (Twitter) 

Leggi tutto...

di Stefano Malfatti direttamente da IFC

 

Sicuramente una bella giornata oggi, ricca di incontri di abbracci e di strette di mano con amici e colleghi e soprattutto finalmente in profondità nelle sessioni che mi ero programmato

Di prima mattina ho ascoltato Tony Myers, un professionista di lungo corso che ha ampiamente relazionato su come coinvolgere e relazionarsi al meglio con persone particolarmente ricche per incrementare le loro donazioni; come riservare loro un posto di privilegio tra le nostre relazioni, considerato che sono mediamente abituati ad avere posizioni di privilegio (finanziario).

Lavorando ad una grossa campagna in Europa ha scoperto un modo totalmente nuovo per mantenere l'ingaggio con i major Donors, moltiplicando l'impatto generato dal loro stretto coinvolgimento. Vari elementi sono stati particolarmente utili nella sua relazione: i 12 passi in una campagna major, 8 cose che abbiamo bisogno di sapere prima di affrontare questo mercato, come si attua un vero e proprio coaching su donatori ricchi e come coinvolgere anche i volontari in questo processo. Molta carne al fuoco insomma è per un mercato comunque in crescita

 sargeant

Leggi tutto...

di Stefano Malfatti direttamente da IFC

 

L'ora è tarda ma l'adrenalina è ancora tanta per il resoconto di questa straordinaria serata in cui abbiamo portato in Italia non uno ma due premi dell' IFC AWARD: il Global Fundriaser 2014 e l'IFC CHOICE AWARD.

È il premio alla professionalitá con cui il mercato del Nonprofit italiano si è gradatamente affacciato al fundraising, ottenuto per giunta per delle attivitá sui strumenti molto difficili nella cultura e nella sensibilitá tipicamente italiana: il dono nel testamento.

Non mi dilungo oltre per evitare le autocelebrazioni, ma spero di avere con ognuno e con tutti l'opportunità di condividere in qualche modo questa gioia.

Siccome il mio impegno era quello di sintetizzare un minimo di cronaca dall'IFC, ecco il mio breve resoconto.

Quattro straordinari speaker hanno dato vita all’avvio di questo IFC con una dinamica plenaria. Niente di trascendentale, ma il giusto mix tra spettacolo e case histories, presentate da personaggi comunque molto influenti nel loro ambito: Keith Jenkins (National Geographic) che naturalmente ha proposto straordinarie immagini capaci di raccontare da sole storie complesse; Beth Kanter (Networked Nonprofit) attivista social e promotrice convinta della rete come unico strumento moltiplicatore e Ben Rattray (Change.org) che ha proposto case histories interessanti partite dal web per realizzare attivitá molto concrete e di impatto; Marcelo Iniarra, internazionalmente riconosciuto come uno tra i migliori creativi legati al mondo del nonprofit e all’attivismo, ha condotto magistralmente i tre interlocutori attraverso un rapido ma concreto approfondimento delle tre tematiche proposte.La ricchezza dell'archivio visivo del National Geographic ha comunque mostrato il potere delle immagini per creare il cambiamento, e la necessità di utilizzarle in modo responsabile. Inutile dire che sia stata una copertina magnifica per questa conferenza, con una bellezza di immagini che solo il National poteva offrire con tutte le sue potenzialità.

bz z6gdciaipkcu

Leggi tutto...
 

Chi è il fundraiser

Scopri chi è realmente il fundraiser, le diverse tipologie e le mansioni.

Scopri
 

Diventa socio

Vuoi entrare a far parte del network dei fundraiser italiani? Scopri come fare.

Scopri
 

Scopri i soci

Fai una ricerca tra tutti i soci e mettiti direttamente in contatto.

Scopri
 

Rinnova la tessera

Versare la quota annuale o fare una donazione è molto semplice.

Scopri

Questo sito utilizza i cookie che permettono di migliorare la tua navigazione. Proseguendo autorizzi l’uso dei cookie.
Per maggiori informazioni, o per modificare le preferenze leggi la nostra Informativa sulla Privacy